La costa Jonica

Gallipoli

La città di Gallipoli conosciuta come Perla dello Ionio, è un comune italiano di 20.766 abitanti della provincia di Lecce in Puglia. Battezzata dai Greci Kalé pólis “città bella”, si divide in due parti, una antica e l’altra più recente. La parte antica, ovvero il centro storico, si trova in un’isola di origine calcarea collegata alla terraferma da un sottile ponte ad archi. La parte più recente, ovvero il Borgo, si estende su un promontorio lungo più di 2 Km e racchiude al suo interno edifici moderni come il famoso Palazzo di vetro.

Gallipoli è una delle città più belle e frequentate del Salento, numerose strutture ricettive come Bed & Breakfast, Alberghi, Hotel ti aspettano per accoglierti in questa calda località dello Ionio. Le spiagge dorate ed il mare limpidissimo, sono essenziali per trascorrere una vacanza nel migliore dei modi. Per gli amanti dei Locali esclusivi e Clubs, Gallipoli è senz'altro il posto giusto per divertirsi, Discoteche e Beach bar, organizzano soprattutto nella stagione estiva, numerosi eventi unici.

Sono inoltre presenti tre isolotti, il più grande dei quali, Sant’Andrea, ospita un faro e gode di una notevole importanza sia a livello storico che naturalistico.L'isola di S. Andrea sorge su una superficie calcarea piatta ad una altezza media di circa 2m s.l.m. Le sue coste rocciose presentano “habitat prioritari” sotto forma di steppe salate di salicornia e dell'endemismo Statice japigica (Limonium japigicum).
Di assoluta rilevanza internazionale è la presenza, unica lungo tutto il versante Adriatico e Ionico d'Italia, di una colonia nidificante del Gabbiano corso (Larus audonii), specie endemica del bacino del Mediterraneo. Il litorale di punta Pizzo comprende ambienti peculiari, che si armonizzano in un interessante mosaico ambientale composto da macchia mediterranea, pseudo-steppe mediterranee, ambienti umidi e acquitrinosi.

Taranto

Taranto (Τάρας, Taras, in greco, Tàrdə[3] in dialetto tarantino) è un comune italiano di 201 861 abitanti, capoluogo dell'omonima provincia, in Puglia.Taranto presenta sul suo territorio architetture che testimoniano la sua importanza storica e culturale: dagli antichi luoghi di culto, tra i quali i resti del Tempio Dorico, i resti archeologici delle necropoli greco-romane e delle tombe a camera, la Cripta del Redentore, ai palazzi appartenuti alle famiglie nobili ed alle personalità illustri della città, tra i quali Palazzo Pantaleo e Palazzo d'Ayala Valva. La città offre uno dei panorami architettonici più ricchi e vari dell'intera penisola: si va dal romanico della Chiesa di San Domenico Maggiore ai palazzi in stile rinascimentale del Borgo Umbertino, dal gotico della Chiesa di San Francesco da Paola al borgo al barocco delle chiese e dei palazzi signorili della città vecchia, dalle rimanenze di strutture medievali (come la Torre del Gallo nell'agglomerato del centro storico) alle forme decisamente più eleganti di palazzi e installazioni in stile liberty e neoclassico. Numerose anche le cripte, i monasteri, i santuari e le edicole votive.

Marina di Ugento

Ugento, città messapica e d’arte, culla di civiltà antiche e storia, è una città incastonata nel basso Salento, riconosciuta dalla Regione Puglia come importante centro turistico per via delle importanti bellezze artistiche, architettoniche e ambientali che la caratterizzano.

Insolite e curiose le origini del nome Ugento, che sembra derivino dalla radice “auso”, che significa“lucente, splendente”. Probabilmente, la sua posizione che abbraccia un lembo di Mar Ionio, un tempo chiamato Ausonium (da Ausentum),  ha fatto guadagnare alla cittadina salentina il nome che tutt’ora porta e che le calza a pennello.Ugento comprende la frazione di Gemini e quella di Torre San Giovanni, la marina di Torre Mozza, quella di Lido Marini e la località Fontanelle. E’ rinomata per la costa sabbiosa, che ricorda molto le spiagge caraibiche, con una bassissima presenza di scogli in alcuni tratti, e per diversi bacini artificiali, che punteggiano il paesaggio sino all’entroterra, mescolandosi con ulivi imponenti e splendidi.
Torre San Giovanni e Torre Mozza sono le due località balneari che prendono il nome delle due delle torri costiere di avvistamento che costellano il Salento, e che d’estate divengono meta gettonata da parte di turisti da ogni parte d’Italia, e non solo.Buona cucina, cultura dell’accoglienza, strutture turistiche di alto livello e stabilimenti balneari dotati di tutti i servizi completano un quadro fatto di divertimento e cultura.

Porto Cesareo

Porto Cesareo (pronunciare Porto Cesàreo, Cisaria in dialetto salentino) è un comune italiano di 5.930 abitanti della provincia di Lecce in Puglia.

Località turistica del Salento situata sulla costa ionica della penisola salentina, dista 26,9 km dal capoluogo provinciale ed è sede dell'Area naturale marina protetta Porto Cesareo e della Riserva Naturale Orientata Regionale Palude del Conte e Duna Costiera.Abitata nel corso della storia da un susseguirsi di popoli e culture sin dal V secolo a.C., questa località, che sorge al posto dell'antica Portus Sasinae, è oggi uno dei più rinomati centri turistici del Salento e dell'intera regione, se non del Paese, ed accoglie ogni anno una moltitudine di turisti che, specialmente durante l'alta stagione, affollano i 17 chilometri di spiaggia che costeggiano l'abitato e i dintorni. Occorre essere mattinieri per trovare il proprio posto sotto l'ombrellone, ma la sveglia di buon'ora viene ampiamente ricompensata da un mare unico che oltre alle suggestive trasparenze tipiche di questa zona, regala fondali sicuri che si alzano gradualmente offrendo metri e metri di acque basse e sicure anche per i bagnanti più giovani. Questa lunghissima distesa di sabbia è incorniciata da una rigogliosa macchia mediterranea che vanta esemplari di ginepro considerati tra i più belli d'Italia.

Capo d'otranto, Lecce

 

Il punto più ad est dello stivale, la città dei Martiri, un gioiello del Salento, un ponte fra Occidente ed Oriente, un territorio pieno di spiagge caraibiche, un luogo ricco di storia, arte, cultura. Otranto è tutto questo e anche di più. Un comune di 5.600 abitanti che di estate vede moltiplicata la sua popolazione per la bellezza dei posti, per l’unicità del mare e per l’importanza che ricopre all’interno dell’economia e del turismo salentino.